foòv dance Company

“Davanti agli occhi di una bestia crolla come un castello di carte qualunque sistema filosofico”

Luigi Pirandello

Foov Dance Company è un progetto che ho creato per raccontare la mia visione della realtà attraverso una forma coreografica che spesso si fonde con altre forme artistiche come fotografia e videomaking.

 
006.jpg
 

[Foov] deriva dalla lettura fonetica del nome di una nota corrente avanguardista espressionista francese: “fauves”. Il primo ad utilizzare il termine fauves fu, nel 1905, il critico d'arte Louis Vauxcelles, che definì la sala espositiva di tali artisti, al Salon d'Automne a Parigi, come una "cage aux fauves" cioè una "gabbia di belve", per la selvaggia violenza espressiva del colore. Il critico, entrando nella sala, vide una statua tradizionale circondata dai dipinti di questa nuova corrente ed esclamò: "Ecco Donatello fra le belve!".

Mi sono sempre riconosciuta nel movimento espressionista, a livello di approccio allo studio, scelta di tematiche trattate  e fase creativa. Successivamente, mi sono resa conto, in maniera assolutamente casuale, che quando apprezzavo l’operato di un danzatore, il mio miglior complimento era sempre lo stesso e suonava più o meno così: “sei una bestia meravigliosa”, dovuto senza dubbio al mio viscerale amore per gli animali ed impegno sociale in tal senso; da lì, la scelta del nome del progetto è stata quasi una conseguenza naturale.

about foòv

 

L’arte deve confortare il disturbato e disturbare il comodo.

La buona arte è quella che ti lascia entrare da tante angolazioni diverse e uscire con tante prospettive diverse.

Esistono due modi per non apprezzare l’Arte: il primo consiste nel non apprezzarla. Il secondo nell’apprezzarla con razionalità.

being foòv